I 5 consigli per non sbagliare il tuo post su Facebook

Basta fare una semplice considerazione per capire perché Facebook rimane il social network più utilizzato dalle aziende: se lo strumento creato da Mark Zuckerberg fosse un paese, sarebbe il terzo paese più grande al mondo. Non ti basta? E allora mettila così: tra le persone che ti capita di conoscere, almeno una su tre ha un profilo su questo social network.

Facebook insomma è chiaramente uno strumento fondamentale che permette alle aziende di connettersi con i propri clienti e possibili clienti in modo immediato e confidenziale, promuovendo la propria attività in maniera diretta ed incisiva.

Un’ottima possibilità quindi per condividere la propria cultura aziendale, trasmettendo un’immagine positiva della propria attività; un importantissimo mezzo per portare gente al proprio sito e per ottenere nuovi contatti.
Ma dietro alla decisione di essere presenti sui social network, però, deve esserci la consapevolezza che si è intrapreso un percorso che va affrontato con cognizione di causa: un’esposizione scarsamente curata sui canali social può avere degli effetti davvero indesiderati.

Ecco perché vi proponiamo i nostri 5 consigli per creare un post perfetto sulla vostra pagina aziendale! Siete pronti? Eccoli qui!

1. Usa le immagini

Prova a pensarci: quando sei davanti al flusso di informazioni della tua Home di Facebook, qual è la cosa che attira di più la tua attenzione?
Sicuramente le immagini, non è così? I dati infatti parlano chiaro: un post arricchito da un’immagine ha una probabilità 10 volte maggiore di ricevere un like e addirittura 60 volte maggiore di essere condiviso rispetto ad un contenuto di tipo esclusivamente testuale. Ecco quindi il nostro primo consiglio: arricchisci ogni tuo post con un’immagine.
Consiglio nel consiglio: cerca di scegliere delle immagini che non siano piccolissime o sgranate!

Questo è un post della pagina Facebook di Piave In, un progetto di valorizzazione del territorio dove le immagini impiegate hanno suscitato molto interesse:

2. Cosa scrivere

Cerca di scrivere dei post brevi e concisi per mantenere alto il livello di attenzione sul contenuto: secondo le statistiche infatti la lunghezza ottimale del contenuto testuale di un post è di sole tre righe.
Siate voi stessi, esponetevi, parlate di voi in prima persona perché sui social la neutralità non paga.
Per aumentare il coinvolgimento di chi ti segue, fai domande, cerca di instaurare un dialogo che sia positivo, tenendoti distante il più possibile dalle polemiche. Sii ironico.
E non dimenticare di far sentire la tua presenza: quando un utente commenta un tuo post, cerca di rispondere nel più breve tempo possibile: non commettere l’errore di aprire un canale di interazione e di non interagire.
In poche parole: emoziona il tuo pubblico, coinvolgilo e fallo sentire partecipe.

Questo è un post uscito sulla nostra pagina:

3. Quando pubblicare

L’avresti mai detto che è nel week-end che Facebook registra il maggior numero di interazioni?
Secondo recenti studi infatti il sabato e la domenica sono i giorni nei quali si concentrano più like e commenti.
Piuttosto interessante anche l’analisi sull’andamento dei post in relazione agli orari. Il picco massimo per le condivisioni si ha intorno alle 20.00, quello dei Mi Piace verso le 18.00. Ma l’attività è intensa anche durante le prime ore del giorno e nell’ora di pranzo.

Esempio di post uscito di domenica sulla pagina di Adorable Belluno:

4. Carpe diem

Un semplice modo per ottenere un maggior numero di interazioni consiste nello sfruttare il momento, cioè postare contenuti connessi ad eventi popolari oppure a notizie del giorno. Sta alla tua abilità riuscire a sfruttare l’onda emotiva di particolari eventi o situazioni per generare partecipazione alla tua pagina.

Ecco un esempio di Real Time Marketing nella pagina Facebook di Zender group:

5. Monitora la pagina

Lo sapevi che puoi monitorare l’andamento dei tuoi post? Facebook tramite gli Insights dà la possibilità di vedere le statistiche sull’andamento della tua pagina e di ogni singolo post. Ci sono più donne o più uomini che ti seguono? E di che età? Facebook te lo dice, devi solo imparare ad usare gli strumenti che ti mette a disposizione.

Ecco come si presenta lo strumento di monitoraggio di Facebook, questi sono gli insight della pagina Facebook di Adorable Belluno:

Un’ultima considerazione che vi promettiamo di approfondire prossimamente: lo sapevate che Facebook dà la possibilità di decidere a chi far vedere i contenuti della tua pagina? A fronte di un investimento pubblicitario di pochi euro puoi decidere il target dell’azione pubblicitaria, ovvero il pubblico che vedrà l’inserzione, definendo nei minimi particolari l’età, il sesso, la lingua, la posizione geografica, gli interessi, le passioni dei tuoi possibili nuovi clienti.

Stay tuned, a presto con nuovi consigli per voi!

You May Also Like

Come può Instagram promuovere la tua azienda e aumentare le tue vendite?

Facebook cambia la gestione del tempo e il tasso di risposta mettendo in crisi la gestione delle pagine. Come ti sei preparato per affrontare il problema?

I segreti del marketing sui social nel 2019

Bugia 4 – i marketers sono dei guru infallibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X