Le due caratteristiche che deve avere OGNI tuo materiale di marketing

La scorsa settimana, abbiamo visto i tre errori che la maggior parte delle aziende compie, spesso inconsapevolmente, riguardo al marketing.

Se ti sei perso la precedente e-mail, puoi recuperarla cliccando su questo link.

Oggi ti parleremo, invece, del tipo di marketing di cui la tua azienda ha bisogno.

Il nostro consiglio è il seguente: la tua azienda non dovrebbe mai spendere un euro in una strategia di marketing che non risponda ai DUE requisiti che ti elenchiamo di seguito.

Le due caratteristiche che deve avere ogni tuo materiale di marketing:

1. Ribadire e consolidare il tuo posizionamento nella mente dei tuoi clienti;

Abbiamo parlato di posizionamento nel nostro libro “La Divina Commedia del Web Marketing”, e te ne parleremo meglio in uno dei prossimi articoli.

Per ora, ti sintetizzeremo questo concetto in maniera molto semplice:

Il posizionamento è il motivo per cui un cliente dovrebbe venire da te piuttosto che da un tuo concorrente, diretto o indiretto.

La tua azienda ha già un posizionamento, altrimenti non avresti nemmeno un cliente. Se hai clienti che vengono da te anche se non fai marketing, magari perché hanno sentito parlare di te grazie al passaparola, vuol dire che c’è un motivo per cui TU sei preferibile, rispetto ai tuoi concorrenti, agli occhi di queste persone.

Devi, quindi, capire quali sono i tuoi punti di forza, uscendo dalla logica di concetti vuoti, come “qualità” o speciali “strategie di prezzo” (completamente sbagliate!). Hai mai sentito un tuo competitor dire: “Sono specializzato in un prodotto di scarsissima qualità” oppure “Non offro nessun tipo di assistenza”?
Infatti, se i clienti vengono da te perché sei il più economico sul mercato, beh… “Houston, abbiamo un problema!”.

Quindi, il primo aspetto su cui ti devi assolutamente concentrare è che ogni materiale di marketing che produci ribadisca il tuo posizionamento.

2. Il secondo requisito che il tuo marketing deve avere è quello di essere a risposta diretta;

Questo è un concetto che usiamo pochissimo in Italia, ma che è presente in ogni campagna americana. Se vuoi rientrare presto nei tuoi investimenti di marketing, devi fare marketing a risposta diretta.

Cosa significa? Non si tratta di scimmiottare gli americani. Sappiamo benissimo, come te, che il nostro è un mercato completamente diverso.
Significa che ogni contenuto del tuo marketing deve prevedere le cosiddette “Call to Action”: deve prevedere un motivo per cui un cliente debba contattarti subito, e, di conseguenza, un modo semplice e immediato per farlo.

Devi inserire, quindi:

  1. Numeri di telefono chiari;
  2. E-mail;
  3. Sito Internet;
  4. Un motivo per contattarti (ad esempio, una promozione esclusiva, la logica del principio di scarsità, o altri espedienti persuasivi che vedremo nelle prossime settimane).

Solo con un marketing che trasmetta subito i tuoi punti di forza (cioè il tuo posizionamento) e che abbia dei meccanismi di risposta diretta, puoi pensare di ottenere risultati immediati dalla promozione della tua azienda.

Tutto il resto viene dopo!

Quali sono gli errori più comuni nel produrre materiale di marketing?

Oggi, quando un’azienda comincia a pensare di fare marketing, parte dagli strumenti:

  • Sviluppa un nuovo sito Internet;
  • Si inserisce nei social network;
  • Fa volantinaggio…

Questi strumenti possono essere giusti o sbagliati, ma tutto dipende dalla strategia iniziale, che non può prescindere dai due consigli che ti abbiamo dato in questo articolo.

Lo stesso vale per la creatività: puoi produrre le campagne più fantasiose che si siano mai viste, le puoi commissionare ai migliori creativi, ma, se non hai una strategia chiara in testa, saranno solo strumenti con cui il creativo si farà pubblicità a tue spese.

Proprio la prossima settimana, ci concentreremo sul posizionamento: ti daremo dei consigli utili affinché tu possa costruire quello della tua azienda.

 

You May Also Like

Quanto contano le parole nel marketing?

La nostra check list gratuita per valutare il passaparola della tua azienda

Mi mostri il libro delle tue testimonianze?

Le domande fondamentali che devi farti prima di approcciare il passaparola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *