Le bugie che non ho intenzione di raccontarti

Inizio il primo articolo del 2019 augurandoti buon anno! Spero che tu abbia trascorso delle belle e rilassanti vacanze di Natale facendo le cose che ami di più. Personalmente amo questo periodo perché mi aiuta a rimettere il focus anche dal punto di vista imprenditoriale, riflettendo sulle cose che ho fatto nell’anno appena trascorso e su come abbiano contribuito o meno a raggiungere i miei obiettivi.

In particolare, durante queste vacanze, pensavo a quante bugie girano nel mondo del marketing.

Come tutti, amo spiare i miei concorrenti e ho notato che ogni giorno mi ritrovo con la casella di posta intasata da tantissimi pseudo-guru del marketing che promettono risultati straordinari.

Se mi segui da un po’ sai che ogni venerdì pubblico un articolo in cui cerco di dare dei consigli utili e applicabili riguardo al marketing. Ecco, mi è venuto un dubbio, perché non vorrei passare anche io per uno di quei guru o sembrarti un venditore di tanto fumo e poco arrosto.

Così ho stabilito i miei buoni propositi per questo 2019 e ho pensato di cominciare l’anno scrivendo alcune email che riguardano le bugie del marketing e di Marketeam, il nostro programma di coaching per le PMI, per farti capire come dietro una giusta strategia di marketing ci sia molto tempo e duro lavoro.

La prima bugia che voglio sfatare è che facendo marketing comincerai subito a vendere di più.

Abbiamo avuto modo di parlare diverse volte del fatto che marketing non significa avere più like sulla pagina Facebook o tante visite al sito internet, ma significa vendere e portare dei risultati misurabili.

Per questo, un’espressione che mi piace molto è: scegliete le KPI che preferite per il vostro marketing, l’importante è che abbiano il simbolo dell’euro alla fine.

Siamo quindi d’accordo che marketing significa incidere sul fatturato della tua azienda.

La bugia è quella che, facendo marketing, inizierai subito a vendere di più: infatti, il marketing non è il colpo di fortuna di un commerciale che incrocia il cliente giusto al bar e riesce a vendergli tutto generando un cash flow positivo, ma prevede un’attività di posizionamento e di strategia su determinati messaggi che spesso richiede mesi e, a volte, alcuni anni.

Nel mondo, ma anche nella città in cui vivi, esistono sicuramente pessime attività che ti chiedi come facciano ad andare avanti: vanno avanti semplicemente perché sono aperte da decenni e questa loro storicità spesso vale molto di più di quello che può essere costruire sistemi di marketing eccezionali.

Riguardo a questo argomento, ti invito a rileggere questo articolo in cui ti racconto quanto tempo ci vuole per vedere i risultati del tuo marketing: https://marketeam.org/2018/12/28/quanto-tempo-ci-vuole-per-vedere-i-risultati-del-tuo-marketing/

La prossima settimana parleremo invece della seconda bugia: Marketeam, il nostro programma di coaching per le PMI, è sicuramente adatto alla tua attività.

You May Also Like

La seconda bugia sul marketing che non ho intenzione di raccontarti

Le bugie che non ho intenzione di raccontarti

Quanto tempo ci vuole per vedere i risultati del tuo marketing?

A quanto sei disposto a vendere il tuo panino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *