Come può Instagram promuovere la tua azienda e aumentare le tue vendite?

Non so se lo sai, ma Instagram è il social network sempre più sotto le luci della ribalta e continua a crescere sia come numeri di utenti sia come influenza.

Nonostante sia sulla bocca di tutti, parlando con molti imprenditori ho notato una tendenza, molto italiana: molto spesso non viene data ad Instagram l’importanza che si merita, perché vedo che viene considerato, soprattutto dalle aziende, meno importante rispetto a Facebook.

Se da un lato è vero che Facebook rimane la piattaforma numero uno, è anche vero che Instagram sta guadagnando terreno molto velocemente.

Come?

Una ricerca di Facebook IQ ha evidenziato che in Italia l’88% delle persone intervistate ha dichiarato di seguire un brand, visitare il suo sito web ed effettuare un acquisto online dopo aver visto il prodotto o un servizio su Instagram.

Questo è un dato molto importante perché significa che Instagram ha un potere molto forte sugli utenti: dall’intervista, infatti, emerge che questi ultimi associano il modo in cui i prodotti vengono presentati sul social con i valori del prodotto e dell’azienda stessa.

Instagram può svolgere quindi un ruolo chiave in ogni fase del processo di acquisto: molte persone utilizzano così questa piattaforma per scoprire quali sono le tendenze, per conoscere un prodotto e per decidere se effettuare o meno un acquisto.

Gli utenti, inoltre, percepiscono in modo positivo i marchi presenti su Instagram considerandoli popolari, creativi, divertenti e impegnati nel sociale, mentre tendono a considerare come non affidabili i brand che non sono presenti su questo social.
Instagram, infatti, viene percepito come un luogo dove il marchio può parlare con la propria voce e dove è possibile scoprire le ultime tendenze e i nuovi prodotti.

Per questo è importante capire a fondo le potenzialità che questo strumento può offrire al tuo business, soprattutto se ti rivolgi anche ad una fetta di pubblico giovane.

Ma voglio subito avvertirti, in modo molto diretto: tieni sempre in considerazione che uno strumento sfruttato male può danneggiarti.

Instagram, infatti, richiede molta cura e attenzione nella gestione del profilo, costanza, contenuti e soprattutto immagini di altissima qualità, che devono essere quasi professionali: rispetto a Facebook, questa piattaforma è nata per concentrarsi sull’aspetto visivo e sul potere attrattivo delle immagini.

Quello che gli utenti desiderano, infatti, è vedere una foto che trasmetta qualcosa, sia in termini di qualità che di realizzazione: di conseguenza, anche le aziende non possono concedersi scatti amatoriali (i classici scatti fatti da smartphone con poca luce e con inquadrature poco probabili) o una gestione del profilo poco professionale.

Postare un’immagine sui social è facilissimo, basta un click. Può farlo chiunque, anche gratis.

Ma c’è un ma. Piuttosto importante.

I clienti, lo sai, sono diventati esigenti e, anche se gestire la propria pagina social sembra apparentemente semplice, il lavoro che fa la differenza per conquistare l’attenzione, ma soprattutto la fiducia di questi clienti, è il tempo dedicato alla strategia e allo studio del pubblico.

Chiudo ricordandoti una cosa: nel 2019 non puoi permetterti di utilizzare i social senza una strategia studiata e un posizionamento chiaro, perché per catturare i tuoi potenziali clienti non basta essere sui social, ma devi assolutamente comunicare chiaramente una sola cosa: perché dovrebbero scegliere te rispetto ai tuoi competitor. E per farlo serve studio, strategia e impegno.

You May Also Like

Come può Instagram promuovere la tua azienda e aumentare le tue vendite?

Facebook cambia la gestione del tempo e il tasso di risposta mettendo in crisi la gestione delle pagine. Come ti sei preparato per affrontare il problema?

I segreti del marketing sui social nel 2019

Bugia 4 – i marketers sono dei guru infallibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X