L’influencer marketing fa per te?

Lo so, appena hai letto “influencer” molto probabilmente hai pensato a Chiara Ferragni o a Mariano Di Vaio e ti sei immaginato il tuo prodotto vicino al loro volto.

Facciamo però un passo indietro a partiamo dalla definizione di influencer, perché non tutti sanno di cosa stiamo parlando. Gli influencer sono delle persone con un più o meno ampio seguito di pubblico che hanno la capacità di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori grazie al loro carisma e alla loro autorevolezza rispetto a determinate tematiche o aree di interesse.

Basta pensare a quanti follower e quante aziende sponsorizzano alcuni influencer per capire che questa non è una semplice moda, ma per alcuni un vero e proprio lavoro con cifre da capogiro.

Ma cos’è, nello specifico, l’influencer marketing?

Chiara Ferragni è la regina degli influencer, la persona che di fatto ha creato questo nuovo lavoro fatto di follower, like e condivisioni. Anche tu l’avrai sicuramente notata e, come tutti, ti piacerebbe moltissimo che si scattasse una foto con i tuoi prodotti: in pochi secondi (ma non con pochi soldi) milioni di persone conoscerebbero la tua azienda e quello che vendi e il tuo e-commerce farebbe delle vendite da capogiro.

Il mondo degli influencer è davvero senza confini, perché hanno le capacità e le possibilità di mostrare a utenti da tutto il mondo quello che indossano, quello che mangiano o dove vanno in vacanza: da quelli grandi a quelli più piccoli, gli influencer spostano l’opinione della loro community in base a quello che provano, scartano o approvano.

E sono moltissime le aziende che sono disposte a pagare fior fior di quattrini per poter vedere il loro prodotto in un post da centinaia di migliaia di like.

Ma se sei una piccola azienda, come puoi fare senza investire tante risorse?

Hai mai pensato di rivolgerti a influencer un po’ meno conosciuti, che comunque hanno il loro pubblico di seguaci?

Ecco perché vorrei aiutarti a scegliere l’influencer più adatto per te e la tua azienda. Ci sono, infatti, diverse valutazioni che devi fare quando decidi di approcciare l’influencer marketing:

  • come ti abbiamo più volte sottolineato, devi tenere in considerazione il target a cui vuoi rivolgerti. Ci sono infatti diversi tipi di influencer che parlano di materie differenti; chi si occupa di moda, viaggi, fotografia, cibo ecc. e anche all’interno di queste categorie ci sono delle differenze di età, sesso ecc. in base al profilo.
  • l’influencer marketing non è per tutti, ma solo per quei prodotti il cui pubblico si trova principalmente su Instagram (altri canali offrono sicuramente opportunità ad altri generi di prodotto)
  • è molto importante la scelta dell’influencer, che deve rappresentare i valori del tuo prodotto e della tua azienda, altrimenti rischierà di mettere in cattiva luce il tuo brand
  • potresti correre un rischio se la collaborazione che stringi è gratuita e senza contratto, perché l’influencer potrebbe parlar male del tuo prodotto: è un rischio che puoi correre solo se sei certo che il tuo prodotto sia di qualità (anche perché può davvero diventare un trampolino di lancio per la notorietà del prodotto)

Questo tipo di marketing può essere un’opportunità per la tua azienda?

Certo, se gestito nella maniera giusta.

Parlare a un pubblico giovane è più semplice se lo fai attraverso persone che ammirano e con cui si sentono di avere un legame. Instagram funziona molto bene a questo scopo e sono molte le aziende che hanno già iniziato a farsi conoscere tramite questo canale, ma non ti preoccupare, non sei in ritardo: se trovi il tuo angolino, c’è posto anche per te

You May Also Like

Scopri come e perché creare la tua perfetta buyer persona

Come individuare i target per una campagna di marketing in 6 semplici mosse

I vantaggi di Whatsapp Business per la tua azienda

Supera le aspettative con la digital automation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X