I 7 peccati capitali che allontanano i visitatori dalla tua landing page


by Alessandro Vettoruzzo - Web Project Manager

Hai speso un sacco di soldi per la tua landing page ma non raggiungi i risultati che speravi?
I visitatori abbandonano il tuo sito e si dirigono verso i tuoi concorrenti?

Se la risposta a queste domande è sì, allora c’è qualcosa che non funziona perché le landing page sono nate appositamente per fare in modo che i tuoi visitatori diventino reali clienti e ottenere da loro importanti informazioni (info anagrafiche, soprattutto) che possono servirti in futuro per continuare il rapporto con loro.

Se, da una parte, una buona landing page ti aiuta a presentare la tua azienda e a raccogliere clienti, dall’altra una landing page non efficace crea esattamente l’effetto opposto, riducendo al minimo la possibilità di aumentare le vendite.

Cosa puoi fare per creare una landing page perfetta?

In questo articolo voglio presentarti i 7 peccati capitali da evitare assolutamente nella tua landing page. Eccoli qui:

  1. Nessuna parola chiave nell’URL
    A meno che non si tratti della pagina “Chi siamo” o “Contatti”, cerca sempre di includere una parola chiave nell’URL e nel titolo della landing page. Ad esempio, se la tua azienda è specializzata nel ristrutturare case, una landing page con il nome di “servizi per ristrutturare casa” sarebbe molto meglio di “servizi”
  2. Nessuna navigazione interna
    C’è differenza tra includere o non includere alcuni link nella landing page: ad esempio, è assolutamente necessario che i siti di e-commerce consentano ai clienti la flessibilità di navigare tra prodotti e modelli diversi. Non includere collegamenti pertinenti significa che i tuoi visitatori non navigheranno più nel tuo sito web
  3. Nessuna call to action
    Un altro errore abbastanza comune è dimenticare di aggiungere una call to action. La call to action è un must dal punto di vista del marketing, soprattutto nelle landing page che parlano di prodotti o servizi. Non limitarti ad aggiungere un pulsante “Contattaci”, assicurati che una frase specifica inviti all’azione o offra un incentivo
  4. Contenuti insufficienti
    Una landing page deve essere sufficientemente ricca di contenuti. Contenuti scarsi e troppo spazio vuoto genera un impatto negativo sul tuo visitatore, che sarà portato a visitare un’altra pagina o, peggio ancora, un altro sito
  5. Contenuti mal strutturati
    Scrivere giusto un paio di paragrafi non è abbastanza: una landing page deve essere attraente e un modo per farlo è scrivere dei contenuti strutturati. Se non inserisci titoli, grassetti e link interni la tua pagina si presenterà povera e totalmente inefficace
  6. Nessuna immagine o video
    Ammettiamolo: questa è l’era dell’immagine. I visitatori adorano le immagini e i video, tuttavia sempre più aziende sembrano accontentarsi di alcuni paragrafi e titoli in grassetto: in alcuni casi questo può sembrare sufficiente, ma non è sicuramente abbastanza per vincere. Se hai delle belle immagini o dei video che descrivono la tua azienda, allora inseriscili per raccontare quello che c’è dietro al tuo mondo
  7. Non rappresentare il brand
    Ristrutturare un brand è uno degli obiettivi che molte aziende si pongono: partire da un sito web elegante, che rispecchi i tuoi valori e la tua azienda, è solo uno dei primi passi da fare per cambiare l’immagine di un brand.

    Il mio consiglio è: se devi ancora creare la tua pagina, tieni questi errori sotto mano ed evita di cadere anche solo in uno di questi. Se, invece, sei già online, assicurati che niente di tutto questo sia presente nella tua landing page!

Inoltre, come costruire un sito funzionale è stato oggetto anche del nostro webinar “Il sito web efficace”, grazie al quale puoi imparare a definire in modo chiaro quali sono gli obiettivi di un sito e gli strumenti per raggiungerli: se te lo sei perso, prova a darci un occhio e vedrai che il tuo sito migliorerà in men che non si dica!

I 7 peccati capitali che allontanano i visitatori dalla tua landing page

Scarica la versione stampabile

Stanco di scorrere? Scarica una versione PDF per una più semplice lettura offline e condivisione con i colleghi.

You May Also Like

I 7 peccati capitali che allontanano i visitatori dalla tua landing page

Come aumentare i clienti grazie al sito web

Come avviare una campagna pubblicitaria su Spotify

Le 5 funzionalità che renderanno perfetto il tuo sito e-commerce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X