Da dove partire per costruire la tua brand identity

Tempo di lettura: 2 minuti

Siamo stati abituati a pensare che il prodotto sia il centro del nostro business e l’elemento più importante a cui dedicare tempo, energie e denaro.

Certamente è importante avere un prodotto di qualità, ma non basta per avere successo ed essere scelti in un mercato sempre più competitivo e complesso.

Negli ultimi anni si è assistito sempre più a uno spostamento del mercato verso un’attenzione al brand.

I valori, le iniziative, la reputazione dell’azienda, sono gli elementi che incidono maggiormente nella scelta del cliente.

Un cambio di paradigma dovuto anche a una complessità sempre maggiore dei prodotti. Effettuare una scelta tra un brand ed un altro in base alle caratteristiche tecniche dei prodotti che offrono è diventato praticamente impossibile.

Tecnologie sempre più avanzate e spesso incomprensibili, differenze tecniche minime ed un livello qualitativo molto alto.

Ecco che entrano in gioco altri fattori: i valori del brand.

Soprattutto tra le generazioni più giovani, vi è un’altissima attenzione alle iniziative sociali e di comunicazione di brand. Impegnarsi per lo sviluppo del proprio territorio, e organizzare iniziative anche su piccola scala, aiuta a costruire una buona reputazione e trasferire i valori del brand stesso.

Ma da dove si deve partire per costruire un brand?


1. Studiare il pubblico

Il primo passo per costruire un brand di successo è avere ben chiaro qual è il pubblico a cui vuoi rivolgerti. Puoi immaginare il brand come una persona, che deve cercare di piacere a un gruppo di amici che ancora non conosce. Più informazioni avrai su di loro, più incisivo potrà essere il modo in cui ti presenti.

Quali sono i loro interessi? Cosa amano? A cosa danno valore? A quali cause sociali sono interessati e sostengono?

2. Scegliere e comunicare la personalità

Una volta che avrai capito come vuoi porti sul mercato è il momento di creare la personalità del tuo brand. Come? Con le parole e con i fatti.

Il primo passo è quello di studiare una strategia di comunicazione che sia incentrata su pochi e semplici messaggi. A questo scopo puoi sfruttare tutti i canali di comunicazione, facendo attenzione a scegliere quelli più amati dal tuo target.


3. Dialogare con i propri collaboratori

I tuoi collaboratori possono diventare i primi portavoce delle tue iniziative. Coinvolgili nelle comunicazioni, assicurandoti che condividano con la tua azienda i valori del brand, se sarai bravo, saranno i tuoi messaggeri nel sostenere il brand.

Quello che non devi mai dimenticare è che serve una solida strategia che sia in grado di comunicare e dare uniformità ai valori e alla reputazione della tua azienda.

Pensi che riuscire a vendere senza un brand sia ancora possibile? Parliamone in una chiacchierata 1to1!

Potrebbe interessarti anche…

Torna su