Ecco perché la tua prossima strategia di marketing fallirà

Tempo di lettura: 3 minuti

Ti sei affidato ai soliti guru per strutturare una strategia di marketing senza precedenti, ma le cose non sono andate come ti aspettavi…

Ci SEI cascato di nuovo! Ci SEI cascato di nuovo!

semi-cit

No, non è Achille Lauro. Sei tu che dovresti dirlo, urlarlo ai quattro venti, e lo farai ancora tante volte se non leggerai questo articolo.

Ah, chiariamo subito: non sto parlando del titolo da clickbaiting. Quello è l’ultimo dei tuoi problemi: noi non guadagniamo con le visualizzazioni, a differenza di altri. Non sei cascato in una trappola per topi, ma c’eri già dentro e forse non lo sapevi. 

Guardiamo in faccia la realtà: il mondo è stato bloccato da una pandemia, l’economia globale è con l’acqua alla gola e solo in Italia 17.000 imprese sembra che non riapriranno mai più. In questo contesto c’è ancora chi promette risultati certi (guru del marketing o agenzie), c’è chi dice “fai così e andrai sul sicuro”. 

Ecco, non cascarci di nuovo. 

Non esiste una strategia di marketing certa

La certezza del risultato nel marketing non c’è. L’unica cosa certa è che qualsiasi piano marketing, oggi, non andrà come previsto. 

Venti, trent’anni fa era più semplice prevedere il futuro. Una buona agenzia pubblicitaria, non avrebbe avuto problemi ad indirizzare un’azienda sulla strada giusta per fare marketing, per ottenere un bel vantaggio competitivo

Perché?

  • I prodotti e i servizi erano pochi (rispetto ad oggi) 
  • I canali di comunicazione erano limitati: tv, stampa, radio, outdoor marketing 
  • La concorrenza sul mercato era molto ridotta

E ora? Nel web marketing di oggi la formula magica per ottenere successo non esiste più. Chiunque intenda affacciarsi oggi in questo campo, sia da imprenditore che da agenzia, deve sapere che viviamo nell’era della complessità: non basta un sito web per ottenere successo.

Un esempio di strategia di marketing del passato: la nostra Polaris

Nel 2013 abbiamo acquisito Polaris, considerata una delle agenzie più importanti del nord-est. 

Eravamo veramente entusiasti, ma poi, guardando bene le carte, abbiamo capito che avremmo dovuto affrontare un problema serio: avevamo comprato una montagna di piani marketing basati su un modello ormai sorpassato.

Quella montagna, oggi, non è più scalabile perché basata su un contesto di certezza, ma noi stiamo vivendo in un’epoca diversa: quella dell’incertezza.

Internet ha cambiato tutte le regole del gioco ed il COVID si è semplicemente seduto al tavolo. Insomma, chi cerca di costruire una strategia di marketing deve capire che oggi “non sopravvive il più forte, ma chi si adatta meglio al cambiamento”. Prima lo accettiamo, prima riusciremo ad ottenere risultati concreti e cominceremo a scalare.

Non serve una strategia di marketing perfetta, ma l’approccio giusto

Questa presa di coscienza richiede un vero e proprio cambio di mentalità. Non solo per rimanere a galla, ma anche per puntare al successo, è fondamentale approcciarsi al marketing con meno certezze e in maniera più fluida. Serve un cambio di paradigma, un ribaltamento che porti al centro le azioni e le trasformi in attività di marketing inserite in una strategia strutturata, e non viceversa: questo è l’approccio

Detta così sembra semplice, vero? 

Beh, non lo è!

Questo differente approccio è infatti simile al metodo sperimentale: il marketing è una scienza (inesatta, evidentemente). L’approccio cambia a seconda dell’obiettivo (devi acquisire potenziali clienti o far crescere i tuoi social network?), ma nel nostro caso il percorso può essere scandito così:

  • Partire con poco: definire lo scenario di azione, delineare la Customer Journey, le priorità e identificare velocemente l’impostazione della campagna marketing 
  • Test su un’audience limitata. Capire in fretta cosa può e non può funzionare a partire da un budget contenuto in aree determinate 
  • Apprendere: selezionare e studiare i dati veramente importanti. Misurare in tempo reale i risultati confrontandoli agli obiettivi ricordando che non tutto ciò che muove il marketing è misurabile
  • Ottimizzare: sfruttare quello che si è appreso e i feedback implementandoli nella campagna

È chiaro, esiste anche la possibilità che l’approccio non porti ai risultati sperati: succede. Tuttavia te ne sarai reso conto avendo investito una piccola parte del tuo budget totale. Avrai ottimizzato le tue risorse, evitato un colossale buco nell’acqua e potrai reinvestire i tuoi soldi per risolvere il problema.

Come puoi vedere, seguire l’approccio giusto porta risultati, ma non esiste un piano perfetto. Il marketing è umiltà.

E allora noi cosa ci stiamo a fare?

A questo punto potresti anche chiedertelo: se è così, qual è il ruolo di Larin Group? Se per impostare una strategia efficace mi basta seguire qualche regola, a cosa mi servite? 

Non servono frasi fatte o slogan per rispondere. Andiamo dritti al punto (o, nel nostro caso, ai tre punti):

Ti aiutiamo a guardarti dentro. Se c’è del potenziale nascosto o non adeguatamente sfruttato riusciremo ad individuarlo e sfruttarlo 

Abbiamo tanta esperienza alle spalle. Sappiamo dove agire, quali tasti schiacciare e come impostare la giusta strategia in base alle tue priorità 

Siamo un acceleratore. Ogni business è differente ed è costruito su specifiche competenze: noi le abbiamo e sappiamo come implementarle senza sprecare tempo e soldi 

Se sei interessato a questi argomenti e vuoi confrontarti con professionisti del settore il mio consiglio è quello di contattarci o dare un’occhiata ai nostri servizi!

Ora lo sai: non cascarci di nuovo e… comincia subito a “connettere i punti”

Potrebbe interessarti anche…

Torna su