Partnership Google e Shopify: l’ecommerce del futuro è qui

Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa succede ora che Google e Shopify hanno annunciato al mondo intero l’intenzione di collaborare? 

L’ecommerce per come lo conosciamo non sarà più lo stesso: nè per gli oltre 1,7 milioni di commercianti della piattaforma, né per tantissimi clienti che ogni giorno decidono di acquistare online. L’avevamo detto: Il futuro è l’e-commerce, oggi più che mai.

Ecco perché…

Quali cambiamenti porterà la partnership tra Google e Shopify

Se hai già uno shop online o hai intenzione di crearlo, ti sarà sicuramente utile questa guida su come realizzare un sito ecommerce e scegliere tra le due principali piattaforme che lo consentono: WooCommerce e Shopify

Alla luce di quanto annunciato nell’evento I/O Developer dello scorso martedì, però, la scelta fra le piattaforme potrebbe diventare una scelta scontata

Google avvierà infatti una partnership con Shopify per permettere ai venditori di offrire i loro prodotti in maniera semplificata sulle sue piattaforme. 

Cosa significa questo?

Che i commercianti con un ecommerce su Shopify avranno i propri prodotti in bella mostra ogni volta che un utente effettuerà una Ricerca Google, ma anche in Maps, in Google Immagini, Lens e addirittura YouTube.

Perché la partnership tra Google e Shopify può cambiare le regole del gioco

Per comprendere quanto questa novità (che per il momento non possiede tempistiche certe) può impattare sulle vendite del tuo negozio online, basta ascoltare le parole di Bill Ready, President of Commerce and Payments di Google: 

Il nostro obiettivo è aiutare venditori e consumatori: permettere ai business di essere scoperti e fornire ai clienti una panoramica completa quando fanno acquisti online

Questa tendenza impatterà fortemente nel mondo delle vendite tramite motori di ricerca, perché:

Vogliamo accompagnare le persone nella scoperta di shop online che offrono i prodotti che amano, a prescindere che il venditore sia una multinazionale, un B2C appena aperto o il negozietto a conduzione familiare dietro l’angolo”.

Sembra semplice, ma per offrire un servizio così esteso, che riesca a riassumere in sé i milioni di prodotti di un negozio Shopify, serve una tecnologia all’altezza. 
Per questo, Google si affiderà a Shopping Graph.

Cos’è Shopping Graph, lo strumento di Google per “democratizzare l’ecommerce”

Ebbene sì, lo Shopping Graph pensato dalla grande G ambisce a democratizzare il mondo dell’ecommerce. Una grande possibilità per qualsiasi business, anche per i più piccoli, dato che le sessioni di ricerca per gli acquisti online su Google superano il miliardo al giorno.

Lo Shopping Graph infatti è un modello di intelligenza artificiale dinamico che si aggiorna costantemente su venditori, brand, recensioni e soprattutto sulle informazioni dei prodotti. 

In pochi click, gli oltre 1,7 milioni di venditori di Shopify potranno essere raggiunti con semplicità da questa mole incredibile di possibili clienti. 

Google e Shopify: come sarà la vetrina dell’e-commerce di domani

Il processo, come già detto, coinvolge le principali modalità attraverso cui gli utenti cercano prodotti da acquistare.

Vediamo quali sono:

  1. Google Search: verranno mostrati i tuoi prodotti quando un utente effettua una ricerca online tramite questo motore di ricerca (senza dubbio il primo al mondo, con 3,5 miliardi di sessioni al giorno!)
  2. Google Shopping: un motore di ricerca dedicato esclusivamente agli acquisti. (Lo trovi nel menu in alto a sinistra ogni volta che cerchi qualcosa online)
  3. Image Search: altro motore di ricerca, ma con al centro la ricerca attraverso immagini anziché parole. 
  4. Google Lens: hai mai utilizzato questa utilissima app per rintracciare i prodotti nelle immagini? Ecco come funzionerà l’integrazione con Shopify. Quando un utente scatterà una foto o farà uno screenshot col proprio smartphone, comparirà una notifica di Google Lens che lo inviterà ad effettuare una ricerca basata sui prodotti riconoscibili nell’immagine! 
  5. Integrazione con Chrome: Google sa che quando cerchiamo un prodotto online non sempre siamo pronti ad effettuare l’acquisto (“Ha bisogno di qualcosa? – No, stavo solo dando un’occhiata”). Per questo motivo, installando un’estensione di Chrome, sarà possibile visualizzare in un unico spazio i prodotti abbandonati nel carrello degli ecommerce che abbiamo visitato!

Come approfittare della situazione

Tutto questo è il futuro dell’ecommerce. 

Ti invito a rimanere connesso, perché presto arriveranno nuovi aggiornamenti su tutte le funzionalità che Google e Shopify hanno pensato per rivoluzionare il mondo degli acquisti online. 

Nel frattempo, se non ti senti pronto ad aprire uno shop digitale su Shopify in maniera autonoma, o vuoi scoprire come lanciare un e-commerce di successo, ricorda che noi siamo qui per aiutarti: abbiamo già aiutato tantissimi imprenditori a vincere la sfida delle vendite online. 

In fin dei conti, basta poco: prenota una call gratuita con un nostro marketer e scopri come questa ventata di novità può farti veramente alzare l’asticella!

Potrebbe interessarti anche…

Torna su